Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

INFORMATIVA AI CONNAZIONALI – 26 GENNAIO 2021

Data:

26/01/2021


INFORMATIVA AI CONNAZIONALI – 26 GENNAIO 2021

EMERGENZA COVID - MISURE IN VIGORE IN MONTENEGRO FINO AL 10 FEBBRAIO 2021

Si informano i connazionali che questo Ministero della Salute ha prorogato fino al 10 febbraio 2021 la validità delle misure per la prevenzione e il contrasto alla diffusione della pandemia attualmente in vigore in Montenegro.

Si segnala l’unica modifica introdotta: i cittadini montenegrini ed i cittadini stranieri in arrivo dal Regno Unito hanno l’obbligo di
presentare un test PCR (SARS-CoV-2) con risultato negativo, effettuato da un massimo di 72 ore.

In tutti gli altri casi, l’ingresso in Montenegro è consentito senza particolari procedure/condizioni.

Si ricorda che in tutto il Paese vi è l’obbligo di indossare la mascherina protettiva sia nei luoghi chiusi sia all’aperto, e che resta in vigore il divieto di lasciare le proprie abitazioni dalle ore 22:00 alle ore 5.00 del mattino successivo.

Si torna a raccomandare a tutti i connazionali di attenersi scrupolosamente alle misure disposte dalle autorità montenegrine e di continuare a seguire in ogni caso le misure precauzionali già in precedenza segnalate da questa Ambasciata (tra le quali: igiene frequente delle mani, distanziamento sociale, uso della mascherina ecc.).

 

MALTEMPO

Si informano i connazionali che, a causa delle abbondanti piogge abbattutesi negli ultimi giorni sul Montenegro:

- dall’acquedotto comunale di Podgorica è stato segnalato un lieve intorbidimento dell’acqua proveniente dalla fonte Mareza. Viene quindi raccomandato, come misura precauzionale, di bollire l’acqua del rubinetto prima dell’utilizzo. I quartieri della capitale Podgorica collegati alla predetta fonte sono i seguenti: Tolosi, Blok V e VI, la riva sinistra del fiume Moraca, il centro città, Podgoricom, Malo Brdo, Stara Varos, Pobrezje, Zabjelo, Dahna, Dajbabe, una parte di Zeta, Gornja e Donja Gorica.

- la stessa segnalazione è stata effettuata dai responsabili degli acquedotti di Niksic, Pljevlja, Budva e Bar per le rispettive fonti. In questo caso è stato raccomandato di bollire l’acqua prima dell’utilizzo o, quantomeno, di farla filtrare.

- la Direzione per le emergenze di questo Ministero dell’Interno ha messo in guardia da possibili esondazioni nelle aree situate in prossimità del lago di Scutari, nonché nei comuni di Cetinje, Ulcinj e nell’area di Golubovci.


419