Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

01.04.2021 - EMERGENZA COVID - NUOVE MISURE IN MONTENEGRO

Data:

01/04/2021


01.04.2021 - EMERGENZA COVID - NUOVE MISURE IN MONTENEGRO

EMERGENZA COVID – AGGIORNAMENTO 31.03.2021
NUOVE MISURE PER LA PREVENZIONE ED IL CONTRASTO ALLA DIFFUSIONE DELLA PANDEMIA

Si informano i connazionali che queste autorità, ad integrazione delle misure già comunicate nelle precedenti informative di questa Ambasciata, hanno adottato nuovi specifici provvedimenti in materia di prevenzione e contrasto alla diffusione della pandemia, che saranno IN VIGORE DAL 1° AL 9 APRILE 2021.

- Dal 1° aprile, vige il divieto di lasciare le proprie abitazioni dalle 22 alle 5 del mattino successivo.

- Le strutture di ristorazione nelle città di Podgorica, Bar, Kolašin, Mojkovac, Bijelo Polje, Andrijevica, Pljevlja, Berane, Ulcinj e Cetinje potranno aprire solo le terrazze/giardini pertinenti fino alle ore 21:00, con il divieto di organizzare programmi musicali e di intrattenimento. La distanza tra i tavoli dovrà essere di almeno 1,5 m. ed è consentito un massimo di 2 persone a ciascun tavolo, nel rispetto di tutte le misure del caso (uso della mascherina, disinfettante sui tavoli, ecc.)

- Nelle città di Budva e Tivat viene ripristinata l'attività di tutte le strutture di ristorazione.

- I centri commerciali rimarranno chiusi fino al 9 aprile, mentre le attività commerciali al di fuori di essi saranno aperte fino alle 21:00.

- Resta in vigore il divieto di spostamenti interurbani.

- A Niksic e Savnik restano valide le misure già vigenti.

Restano comunque confermate tutte le altre misure indicate nell’informativa del 17 marzo u.s. (divieto di assembramenti, divieto di riunioni private se non tra membri dello stesso nucleo familiari, divieto di attività sportive e ricreative al chiuso e all’aperto, ecc.)

L'ingresso in Montenegro per i cittadini montenegrini, per gli stranieri con residenza permanente o temporanea in Montenegro e per altri cittadini stranieri è consentito SENZA PARTICOLARI CONDIZIONI se in provenienza dai seguenti Paesi: Serbia, Kosovo, Croazia, Bosnia ed Erzegovina ed Albania.

IN PROVENIENEZA DA TUTTI GLI ALTRI PAESI è permesso l’ingresso in Montenegro SOLO:
- con un risultato negativo di un test PCR (SARS-CoV-2) NON PIÙ VECCHIO DI 72 ORE,
oppure
- con un risultato positivo di un test IgG non più vecchio di 30 giorni,
oppure
- con un certificato attestante la somministrazione della seconda dose di vaccino anticovid come minimo 7 giorni prima dell’ingresso.
L’obbligo di presentazione di test non riguarda i minori fino a 5 anni di età.

Nel caso in cui non vengano rispettate le condizioni di cui sopra, all'ingresso in Montenegro verrà disposto un PERIODO DI QUARANTENA (AUTOISOLAMENTO) DI 14 GIORNI.

ATTENZIONE: per chi proviene dall’Italia SOLO TRANSITANDO da uno dei Paesi di eccezione agli obblighi di test (Serbia, Kosovo, Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Albania) questa Ambasciata RITIENE COMUNQUE NECESSARIA la presentazione di uno dei test o certificati suddetti per essere certi di evitare problemi alle frontiere o dover sottostare all’autoisolamento.

SI RICORDA CHE IN TUTTO IL PAESE VIGE L’OBBLIGO DI INDOSSARE LA MASCHERINA PROTETTIVA SIA NEI LUOGHI CHIUSI CHE ALL’APERTO.

Si torna a raccomandare a tutti i connazionali di attenersi scrupolosamente alle misure disposte dalle autorità montenegrine e di continuare a seguire le misure precauzionali già in precedenza segnalate da questa Ambasciata (tra le quali: igiene frequente delle mani, distanziamento sociale, uso della mascherina ecc.).


431