Ovaj sajt koristi cookies za bolje korisničko iskustvo. Nastavljajući navigaciju, pristajete na korišćenje cookies. OK

1 MARZO 2021 - URGENTE - EMERGENZA COVID - NUOVE MISURE

Datum:

01/03/2021


1 MARZO 2021 - URGENTE - EMERGENZA COVID - NUOVE MISURE

URGENTE

EMERGENZA COVID - AGGIORNAMENTO 01.03.2021

NUOVE MISURE PER LA PREVENZIONE ED IL CONTRASTO ALLA DIFFUSIONE DELLA PANDEMIA

 

Si informano i connazionali che queste autorità, ad integrazione delle misure già comunicate con l’informativa del 25 febbraio u.s., hanno adottato nuovi specifici provvedimenti che interessano i Comuni di Podgorica, Ulcinj, Cetinje, Nikšić, Plužine e Herceg Novi e che saranno in vigore dal 2 al 10 marzo 2021.

Come già previsto per i Comuni di Tivat e Budva, oltre alle misure già in vigore (divieto di lasciare le proprie abitazioni dalle ore 21.00 alle ore 05.00 del giorno successivo; chiusura dei luoghi di ristoro, con l’obbligo di rimozione dei tavolini esterni; divieto di utilizzo di distributori automatici; divieto di organizzare gite scolastiche nazionali ed internazionali; divieto di organizzare programmi di intrattenimento musicale dal vivo e non in ristoranti/bar/alberghi; divieto di attività sportive in palestre, centri fitness, palazzetti dello sport e in altre strutture al chiuso di questo tipo e di attività di intrattenimento e ricreative per bambini e adulti in luoghi pubblici all’aperto),

È FATTO DIVIETO AI CITTADINI DEI COMUNI DI PODGORICA, ULCINJ, CETINJE, NIKŠIĆ, PLUŽINE E HERCEG NOVI DI LASCIARE IL TERRITORIO COMUNALE NON SOLO DAL VENERDÌ ALLA DOMENICA, MA ANCHE NEI GIORNI INFRASETTIMANALI.

Costituiscono eccezione alla presente disposizione:

- I cittadini che svolgono regolari mansioni lavorative, previa presentazione di un certificato del datore di lavoro;

- I cittadini impegnati in attività di assistenza sanitaria, previa presentazione di adeguata documentazione medica;

- I cittadini impegnati in attività di assistenza a malati o a persone che non sono in grado di svolgere autonomamente le attività della vita quotidiana, previa presentazione di un certificato rilasciato dal medico di famiglia e di un estratto dell’ufficio anagrafe comprovante la relazione di parentela, o di un contratto di lavoro comprovante la relazione giuridica dei suddetti;

- Gli studenti che per motivi di studio devono spostarsi dal luogo di residenza alla sede dell'istituto di istruzione superiore, previa presentazione di un certificato rilasciato dall’istituzione in questione, ovvero debitamente compilato, e del libretto universitario;

- I cittadini che devono incontrare i figli che non vivono con loro, ai sensi di una relativa disposizione del tribunale competente;

- I produttori agricoli iscritti al registro delle aziende agricole, previa presentazione di un documento rilasciato dell'organo dell'amministrazione statale competente;

- I produttori agricoli e i loro lavoratori che viaggiano per raggiungere i luoghi di lavoro (terreni), previa presentazione di un documento attestante la proprietà del terreno in questione, rilasciato dalle autorità competenti;

- I cittadini che sono in possesso di una licenza di pesca sportiva, ricreativa e commerciale, o di una licenza nautica.

 

Si comunica inoltre che, a partire da oggi, viene di nuovo consentita l’apertura di attività quali bar e ristoranti nelle municipalità di Bar, Danilovgrad e Tuzi.

SI RICORDA CHE IN TUTTO IL PAESE VIGE L’OBBLIGO DI INDOSSARE LA MASCHERINA PROTETTIVA SIA NEI LUOGHI CHIUSI CHE ALL’APERTO.

Si torna a raccomandare a tutti i connazionali di attenersi scrupolosamente alle misure disposte dalle autorità montenegrine e di continuare a seguire le misure precauzionali già in precedenza segnalate da questa Ambasciata (tra le quali: igiene frequente delle
mani, distanziamento sociale, uso della mascherina ecc.).


425