Ovaj sajt koristi cookies za bolje korisničko iskustvo. Nastavljajući navigaciju, pristajete na korišćenje cookies. OK

INFORMATIVA AI CONNAZIONALI - 18 FEBBRAIO 2021 - ULTERIORI MISURE RESTRITTIVE IN SEI MUNICIPALITA’

Datum:

18/02/2021


INFORMATIVA AI CONNAZIONALI - 18 FEBBRAIO 2021 - ULTERIORI MISURE RESTRITTIVE IN SEI MUNICIPALITA’

INFORMATIVA AI CONNAZIONALI - ULTERIORI MISURE RESTRITTIVE IN SEI MUNICIPALITA’

Si informano i connazionali che queste autorità hanno introdotto nuove misure restrittive che saranno in vigore, nei prossimi 14 giorni, nelle municipalità di PODGORICA, NIKSIC, CETINJE, KOTOR, HERCEG NOVI e ULCINJ.

Nello specifico:

- Chiusura di tutte le strutture di ristorazione, ivi inclusi i ristoranti degli alberghi (tranne che per il servizio dedicato - esclusivamente - agli ospiti delle stesse strutture).

- Sarà in ogni caso consentito, dalle 07.00 alle 22.00, il servizio di asporto/consegna a domicilio.

Fino al 25 febbraio resteranno in vigore tutte le misure già segnalate da questa Ambasciata con l’informativa dello scorso 10 febbraio, alla quale si rimanda per tutti i dettagli.

Si ricorda, ad ogni buon fine, la previsione del divieto di lasciare le proprie abitazioni dalle 21 alle 5 del mattino successivo, il divieto di spostamenti interurbani nel fine settimana e l’obbligo di presentare un test PCR con esito negativo - effettuato da un massimo di 72 ore - per tutti coloro che entrano in Montenegro provenendo da determinati Paesi (per l'elenco completo si rimanda allo specifico avviso già pubblicato).

Si comunica infine - a parziale rettifica del precedente avviso - che questo Ministero della Salute ha disposto il divieto di lasciare il territorio della municipalità per i residenti nei comuni di Budva e Tivat (per i quali sono già in vigore misure specifiche). Inoltre, il comune di Budva ha deciso di vietare l’uso di tutti i luoghi quali spiagge, parchi, campi sportivi, lungomare e piazze.

Tutti i connazionali sono invitati ad attenersi scrupolosamente alle misure disposte dalle autorità montenegrine, continuando a seguire in ogni caso le misure precauzionali già in precedenza indicate da questa Ambasciata (tra le quali: igiene frequente delle mani, distanziamento sociale, uso della mascherina ecc.).


423