Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

26 giugno 2020 – Informativa per i connazionali – Aggiornamenti

Si informano i connazionali che, tenuto conto dell’andamento della situazione epidemiologica e a seguito del rapido aumento dei casi di positività al COVID-19 registrati nel Paese negli ultimi giorni (100 casi positivi, così distribuiti: Rožaje 41, Podgorica 19, Bijelo Polje 10, Budva 9, Bar 4, Berane 4, Ulcinj 3, Danilovgrad 3, Cetinje 2, Pljevlja 2, Tuzi 1, Kotor 1, Gusinje 1), il Comitato di coordinamento nazionale per la gestione delle malattie infettive ha adottato nuove misure per prevenire la trasmissione del virus, in vigore a partire da oggi 26 giugno.

Nello specifico, il Comitato ha disposto:

  • Il divieto di assembramenti all’aperto a scopo politico;
  • La tenuta degli eventi sportivi senza la presenza di pubblico;
  • Il divieto di assembramenti a scopo religioso in luoghi pubblici all’aperto, ad eccezione delle aree che fanno parte di un complesso religioso;
  • Ai funerali e alle celebrazioni ad essi connesse potranno assistere solo i membri più stretti del nucleo familiare. Per i comportamenti nei luoghi al chiuso vale l’ordinanza del 18 giugno u.s.

 

Misure speciali per il Comune di Rožaje:

  • Divieto ai cittadini di lasciare le proprie abitazioni dalle ore 18.00 alle ore 5.00 del giorno successivo;
  • Le strutture di ristorazione (bar, caffetterie, ristoranti, ecc.) saranno aperte ogni giorno solo fino alle ore 17.00;

 

Misure speciali per il Comune di Bijelo Polje:

  • Divieto di qualsiasi tipo di assembramento all’aperto e al chiuso;
  • Le celebrazioni religiose si potranno svolgere senza la presenza dei fedeli;
  • A bordo di un veicolo a motore potranno essere presenti massimo 2 persone adulte (tranne nel caso in cui si tratti di membri dello stesso nucleo familiare);
  • Divieto di circolazione di più di due persone contemporaneamente in aree pubbliche all’aperto (tranne nel caso si tratti di membri dello stesso nucleo familiare);
  • Obbligo di indossare le mascherine sia all’aperto che al chiuso (tranne che presso le proprie abitazioni);
  • Divieto di assembramenti nelle abitazioni con persone che non appartengono allo stesso nucleo familiare;
  • Chiusura di asili e scuole materne.

 

Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle misure disposte dalle autorità montenegrine e di seguire in ogni caso le misure
precauzionali già in precedenza segnalate da questa Ambasciata (tra le quali: lavaggio frequente delle mani, uso delle mascherine protettive, distanziamento sociale, evitare strette di mano).

Si ricorda che l’eventuale inosservanza delle disposizioni può condurre a responsabilità anche penali.